Microsoft Windows Server 2012

Windows Server 2012 è stato distribuito il 4 settembre 2012 ed è il successore di Windows Server 2008 R2. È la versione server di Windows 8, da cui ne eredita l’interfaccia grafica “Start Screen“. In questa versione è stato rimosso il supporto ai computer basati su Itanium che era presente da Windows NT 4.0.

Alcune delle nuove funzionalità incluse sono:

  • Opzioni di installazione = è possibile passare da una configurazione Server Core (cioè senza interfaccia grafica ma solo testuale) a una configurazione Server Core GUI (cioè con interfaccia grafica) senza reinstallare il sistema operativo.
  • Active Directory = miglioramenti generici
  • ReFS = un nuovo file system che apporta diversi miglioramenti ad NTFS
  • Hyper-V = software di virtualizzazione
microsoft-windows-server-2012

Ad Hyper-V sono state aggiunte diverse funzionalità aggiuntive come la connettività cross-premise, gli switch virtuali estensibili, i pool di risorse di archiviazione, il multitenancy, il Fibre Channel virtuale, la virtualizzazione di rete, il trasferimento dati cui è stato effettuato l’offload, il backup in cloud e Hyper-V Replica (HVR). Sono stati superati diversi limiti del sistema operativo precedente, come la quantità di RAM accessibile, il numero di macchine virtuali attive per ogni cluster HA, etc…

Questo sistema, come il precedente, imposta dei limiti ben precisi sui requisiti: un processore a 64 bit e almeno 4 GB di RAM. Windows Server 2012 è stato distribuito in 4 versioni:

  1. Microsoft Windows Server 2012 Foundation
  2. Microsoft Windows Server 2012 Essentials
  3. Microsoft Windows Server 2012 Standards
  4. Microsoft Windows Server 2012 Datacenter